Tag

, , , , , , , ,


1. Inanzitutto c’é la scelta del materiale

Possiamo scegliere sia la polvere di acrilico che il uv gel. Quella dell’acrilico é una tecnica un pó piú vecchia, si tratta di mescolare la polvere di acrilico con un liquido, e la massa pastosa che riceviamo dal miscelamento, si indurisce al contatto con l’aria. Con l’acrilico si puó lavorare in modo veloce, possiamo ottenere delle unghie sottili e lunghe. Lo svantaggio rispetto al uv gel é che l’acrilico ha un odore abbastanza pungente. L’acrilico nei primi tempi era un materiale molto rigido, invece adesso, l’acrilico moderno  é molto piú flessibile, in modo da garantire che le unghie in acrilico durino di piú. L’altra scelta é quella del gel. Il materiale assomiglia all’acrilico, ma con la differenza che si tratta di un materiale giá mescolato che assomiglia al miele. Questo materiale é quasi inodore. Lo svantaggio rispetto all’acrilico e che per fissarlo abbiamo bisogno dell’aiuto di una lampada a raggi UV, che alcune volte puó provocare una sensazione di bruciore, ma nel 2009 sono riusciti ad inventare un tipo di gel che non procura nessuna sensazione di bruciore quando si mettone le mani sotto la lampada a raggi UV. Quelle persone che ormai da un pó di tempo fanno la ricostruzione delle unghie, sicuramente hanno delle preferenze rispetto al uv gel o all’acrilico, ma al giorno d’oggi ormai non fa quasi piú  differenza quale dei due usiamo, specialmente se la persona a cui ci affidiamo é molto esperta e i materiali sono di ottima qualitá, a questo punto possiamo scegliere tranquillamente fra i due, oppure possiamo lasciare la scelta alla persona che si occupa delle nostra ricostruzione.

2. Che forma scelgo?

Sempre di moda é la forma quadrata. Questa forma é usata la maggiorparte delle volte per fare la French Manicure. (French Manicure significa che, il bordo libero delle unghie é di color bianco e la parte restante di un color un rosa chiaro.) Le persone piú disinvolte e audaci e anche quelle che seguono sempre i nuovi trend, quasi sempre scelgono una forma diversa da quella quandrata con il bordo bianco. Una forma che possiamo categorizzare come semplice ma allo stesso tempo un pó piú originale é quella a forma di mandorla che é un incontro tra lo stiletto e la forma quadrata. Nell’ultimo anno é diventata molto di moda la forma a Stiletto, unghie lunghissime e a punta. Questa forma é molto vistosa e piena di fantasia.

A questo punto quale tipo di forma scegliamo dipende anche dalla forma e dalla lunghezza delle nostre dita, inoltre, dalla forma della pelle intorno alle unghie. Comunque dipende anche da quando siamo disinvolte e audaci, che tipo di lavoro facciamo, in che tipo di ambiente ci muoviamo e quanto ci adattatiamo ai cambiamenti.

(Interessante che, anche se i gel colarati hanno piú spazio per essere usati sulle unghie a forma quadrate, anche sulle unghie lunghe-appuntite é possibile fare decorazioni meravigliose e moderne.)