Tag

, ,


Recentemente una mamma ha portato la sua bambina di 12 anni per farle fare la ricostruzione delle unghie. La mamma, si vedeva benissimo che “si era fatta convincere bene”, comunque la bambina aveva dei problemi seri perché si rosicchiava le unghie e anche la pelle intorno.


In questi casi la cosa piú importante per un professionista é non concentrarsi solo sui soldi, ma in primo piano bisogna mettere la caparbietá delle bambine e lo stato delle unghie. La bellissima e capricciosissima bimba, alla fine si é accontenta di uno smalto gel, di una cura rigenerativa e riparatoria e di un’accurata manicure. É in queste occasioni che i professionisti si pongono questa domanda. Ricostruzione, va bene. Ma a che etá? Fortunatamente ragazze di scuola media si presentano solo in poche occasioni in un salone. Un’ eccezzione puó essere la festa di fine anno o un matrimonio in famiglia. Anche in queste occasioni bisogna trovare qualcosa che si addice all’etá, qualcosa di non molto vistoso come la french manicure. Puó rivelarsi un vero e proprio problema quando le adolescenti in crisi vogliono per forza delle unghie lunghe e nere. Al disotto dei 14 anni c’é bisogno del consenso dei genitori, altrimenti si puó andare incontro a inutili complicazioni.

Non c’é nessuna somma di denaro per cui valga la pena di trovarsi di fronte un genitore arrabbiato che urla e minaccia. Per questo si raccomanda cautela in questi casi. Se non conosciamo la ragazza, e non sappiamo la sua etá, allora chiediamo sempre il numero di telefono dei genitori, per una verifica. Inoltre questo numero di telefono conserviamolo in caso ci fossero complicazioni in futuro. In questi casi cerchiamo sempre di convincere le ragazze verso lo smalto gel, che é disponibile in molti colori e si puó togliere con facilitá. Le unghie naturali possono essere belle e curate  anche senza ricostruzione per le adolescenti – sempre se i genitori sono daccordo.